News & Blog

La defogliazione della vite: prevenzione e qualità

La defogliazione della vite: prevenzione e qualità

La defogliazione del vigneto è la “potatura verde” in quanto si svolge prevalentemente sugli organi verdi della vite. Ha lo scopo di curare e gestire la chioma del vigneto, ma soprattutto evita condizioni microclimatiche sfavorevoli intorno ai grappoli e migliora la circolazione dei mezzi da lavoro in vigna. Questa operazione garantisce uve di maggiore qualità, migliorandone l’arieggiamento e l’insolazione. 

La defogliazione può essere sia precoce che tardiva. La defogliazione precoce si effettua immediatamente dopo l’allegagione, per garantire la massima efficacia dei trattamenti e un buon accumulo di polifenoli; il successivo sviluppo delle femminelle aiuta a proteggere i grappoli dal forte sole estivo. Invece la defogliazione tardiva, effettuata dopo l’invaiatura, ha lo scopo principale di assicurare l’arieggiamento e la sanità del grappolo durante la fase finale della maturazione. 

Le esperienze condotte nel campo della produzione di uva biologica dimostrano come la gestione della chioma contribuisca significativamente a prevenire attacchi fungini e, nel caso della botrite, gli interventi in verde (defogliazione) presentano un’efficacia superiore rispetto ai trattamenti con prodotti ammessi per la difesa.